Font Size

Menu Style

Cpanel

Heritage sites

8 marzo 2013: Festa della Donna nei luoghi della cultura statali

Per la Festa della Donna, venerdì 8 marzo, nei beni culturali statali in Piemonte si svolgeranno diverse iniziative a tematica femminile.

A Torino, a Palazzo Reale sarà  possibile ammirare l'Appartamento dei Duchi di Savoia al Secondo Piano dove saranno approfondite le tematiche riguardanti i matrimoni dinastici di Casa Savoia e il gusto collezionistico da essi derivato. Le visite accompagnate saranno incentrate sui legami della dinastia sabauda con le più importanti case reali europee. La visita sarà corredata dalla ritrattistica di corte che illustrerà le principesse che hanno abitato l'Appartamento sin dal 1722, anno in cui per primo vi abitò Carlo Emanuele III con la prima moglie Cristina di Baviera, e le figure di alcune principesse sabaude andate in sposa ad altri sovrani europei, effigiate nei ritratti inseriti sulle pareti per volere di Umberto II che dimorò in questi ambienti in occasione delle sue nozze con Maria Josè del Belgio. Ingresso secondo il consueto tariffario in vigore.

La  Galleria Sabauda propone al pubblico due visite guidate pomeridiane incentrate sui temi della rappresentazione e dell'idealizzazione della donna nell'arte, attraverso uno sguardo ravvicinato su alcuni ritratti “al femminile” presenti nelle collezioni della pinacoteca e già esposte nella nuova sede della Manica Nuova di Palazzo Reale. Le visite, condotte dagli educatori museali, sono gratuite ed hanno la durata di circa un’ora, con inizio alle ore 16 e alle ore 18.

Il Museo di Antichità propone alle 17.30 la visita guidata Il mondo alla rovescia: la violenza assassina delle donne nel mito greco, una mitologia dalle tinte forti, storie di donne che infrangono l’ordine dato dagli uomini; al termine sarà offerta una degustazione alle donne partecipanti.

A Villa della Regina alle 17.30, la professoressa Chiara Saraceno terrà una conversazione sull'emancipazione femminile, accompagnata da letture di brani di Virgina Woolf dell'attrice Stefania Rosso. Per motivi di capienza, è necessaria la prenotazione obbligatoria allo 011 8195035. L'ingresso è libero.

A Palazzo Carignano alle 15 lettura di brani della principessa Josephine, nonna di Carlo Alberto, grande promotrice degli ideali illuministici nella seconda metà del Settecento. Segue visita all'Appartamento dei Principi. Ingresso libero.

All'Archivio di Stato di Torino sarà possibile visitare l'esposizione di documenti dedicata al tema Donne e potere. Carte e volti di principesse francesi nel Piemonte medievale.

Alla Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino alle 17 presentazione del libro di Maria Teresa Reineri dal titolo: "Non v'impegnerò il cuore. Antonia Maria di Castellamonte nella Torino Barocca". Un viaggio romantico nella Torino seicentesca del duca Carlo  Emanuele II, dove primeggia la figura incantevole di Antonia Maria di Castellamonte, figlia del conte Amedeo, che con il padre Carlo progettò e edificò il volto della nuova città: Palazzo Reale, il San Giovanni vecchio e le chiese di Santa Cristina e San Salvario. Ingresso libero.

Al Castello di Agliè per il ciclo “Un'Ora di Storia al Castello di Agliè, alle 21 Annamaria Aimone, storico dell'arte e responsabile delle collezioni del Castello, e Lea Ghedin, docente di Restauro presso il Cesma di Cuorgnè parleranno della  “ Battaglia di Isso”. L'intervento verterà su un curioso manufatto, recentemente restaurato, conservato presso le serre del Castello. Ingresso libero. Durante il consueto orario di apertura si terrà la visita tematica “Le Signore del Castello”, approfondimento storico per immagini dedicato alle figure femminili che abitarono nella dimora.

Al Castello di Racconigi sarà esposto nel salone d'onore il Ritratto della Principessa Josephine di Lorena Armagnac e della sorella Carlotta, rendendo così omaggio a una figura anticipatrice della donna di oggi e a tutte le donne che ogni giorno devono continuare a difendere il loro ruolo nella società. L’opera pittorica, di autore piemontese della seconda metà del XVIII secolo, arricchisce la selezione di opere che raffigurano nello stesso dipinto la coppia, oggetto dell’allestimento effettuato per la ricorrenza di San Valentino.

All'Archivio di Stato di Alessandria esposizione del discorso “Sulla condizione delle donne” datato 1840 redatto dal Conte Civalieri e di documenti e immagini testimonianti aspetti del contesto  femminile tra XVI e XIX secolo estrapolate dalle "Tavole Genealogiche del Guasco" e dagli archivi "Civalieri, Sappa e Mantelli" . Una interessante carrellata tra argomenti quali bigamia, pazzia e gossip dell’epoca. Fino al 18 marzo presso le sedi dell'Archivio, via Solero 43, presso il Museo della Gambarina, piazza Gambarina 1 e presso l'INPS gestione ex INPDAP, via Testore 19, ad Alessandria. Ingresso libero.

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

SEGRETARIATO REGIONALE PER IL PIEMONTE
PALAZZO CHIABLESE - Piazza San Giovanni 2 - 10122 - Torino
Centralino: +39 011 5220403-PEO This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. -P.E.C. This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. (ricezione solo da P.E.C.)
Codice Fiscale: 08446190012 - Codice IPA: JA3AGD

privacy

You are here: Home News Brevi 8 marzo 2013: Festa della Donna nei luoghi della cultura statali